Coltivare lo zafferano: se prima la coltura dello zafferano era un’attività legata ai territori del sud, ora è un’attività che sta vivendo un vero e proprio boom e che viene sempre più praticata in diverse regioni italiane, tra cui molte anche del Nord. Lo zafferano infatti, soprannominato anche l’oro rosso, è una spezia molto pregiata che si vende anche a più di 10€ al grammo. Per questo le colture di zafferano risultano essere molto attrattive e producono dei discreti guadagni.
Per poter conoscere nel dettaglio tutti gli obblighi a cui potremmo essere soggetti, nonché le eventuali agevolazioni, è sempre bene rivolgersi ad un Commercialista di fiducia che saprà assisterci passo dopo passo nell’iter di apertura di una Partita IVA per avviare un’impresa alimentare domestica, nel pieno rispetto di tutte le norme di settore vigenti.
COINBASE: oggi non si fa altro che parlare di Bitcoin. C’è una corsa all’acquisto pazzesca e questo lascia la possibilità a chiunque abbia un sito di generare passivamente ingenti somme di denaro partecipando, gratuitamente, al loro programma di affiliazione. Non perdere il treno dei Bitcoin, registrati qui e comincia a guadagnare grazie alle criptovalute.
Difatti Amazon prima di accettare la richiesta di affiliazione verificherà il tuo sito e, in caso volessi prima registrarti e sistemare solo in un secondo momento il sito con dei contenuti, sappi che non è il modo migliore e potresti ricevere un rifiuto da parte del colosso americano. Niente di cui debba veramente preoccuparti, basta poco per far capire a Amazon che il tuo sito è attivo.
“Una Micro-impresa domestica alimentare è prima di tutto un’impresa a tutti gli effetti, soggetta quindi a regole fiscali e igienico sanitarie come tutte le altre. Ciò che la differenzia è ovviamente il luogo di lavoro, il laboratorio, che coincide quasi sempre con la cucina domestica, come nel mio caso. Dico quasi perchè qualcuno, in realtà molto pochi, ha organizzato il laboratorio in una stanza della casa che non veniva utilizzata. Ovviamente la cucina va trasformata, il locale va messo a norma, rendendo le pareti lavabili, chiudendola con pareti in caso di open space, cambiando la rubinetteria che non deve essere manuale. Stessa cosa va fatta anche per i servizi igienici.. Ciò che si produce si può vendere ai privati o ad altre attività. Va rispettata tutta la normativa in vigore per le imprese alimentari, quindi rilevazione giornaliera delle temperature del frigo, va tenuto un manuale di autocontrollo in cui viene scritto tutto quello che riguarda la produzione e i locali di produzione. Siamo ovviamente sottoposti come gli altri ai controlli dell’ASL, tra l’altro qui da me sono capitati a 2 mesi dall’apertura ed hanno trovato tutto perfetto. C’è una regola in più per una micro-impresa domestica, non ci può essere assolutamente promiscuità quindi quando si produce, la cucina è adibita solo ad uso laboratorio ed è off limit al resto della famiglia”.
L’unico problema che vedo è il mercato italiano nei riguardi degli info prodotti nell’area web marketing. Infatti i migliori sia su clickbank che altre piattaforme sono tutti in inglese. Hai notato se questo crea una barriera in termini di conversioni. Io immagino di si ma gradirei una tua opinione a riguardo e se puoi consigliare qualche soluzione valida. Al momento io vedo solo quella di creare blog e funnels in inglese.
×